Pubblicazioni
PDF Stampa E-mail

 

L'Italia di Donat-Cattin. Gli anni caldi della Prima Repubblica nel carteggio inedito con Moro, Fanfani, Rumor, Forlani, Andreotti, Piccoli, Zaccagnini, Cossiga, De Mita (1960-1991), a cura di Valeria Mosca e Alessandro Parola, Marsilio Editori, 2012


«C’è un profilo che sta sopra quello politico, ed è il profilo morale».
In questa frase di Carlo Donat-Cattin (1919-1991) si legge il senso di una vita e il valore di un impegno  che lo ha visto protagonista per oltre trent’anni come leader della Democrazia cristiana e ministro della Repubblica.
  Il libro raccoglie in forma antologica la sua corrispondenza con segretari Dc e presidenti del Consiglio tra il 1960 e il 1991.
Dai «dialoghi epistolari» con Moro, Fanfani, Rumor, Forlani, Andreotti, Piccoli, Zaccagnini, Cossiga e De Mita emergono retroscena e aspetti inediti dell’Italia democristiana, insieme a rivelazioni su crisi politiche ed alleanze che hanno segnato la storia del nostro paese.
Un carteggio ricco di spunti per approfondire la conoscenza degli anni caldi della Prima Repubblica, abbattendo luoghi comuni  e ricostruzioni dei fatti spesso manipolate.

 ---------------------

 Fanno parte della Collana Inventari dell’Archivio della Fondazione Donat-Cattin:

Guida all’Archivio, a cura di V. Mosca e D. Siccardi, Fondazione Donat-Cattin, Torino 2003
La Guida è nata come strumento per fornire agli studiosi una descrizione generale del patrimonio documentario della Fondazione Donat-Cattin aggiornato al 2003, e come punto di partenza per la consultazione dei singoli inventari.
In essa sono raccolte le schede relative ai fondi archivistici con informazioni su soggetto produttore, consistenza, estremi cronologici, contenuti e modalità di ordinamento.

I Manifesti ADES. Inventario, a cura di V. Mosca e D. Siccardi, Fondazione Donat-Cattin, Torino 2003
L’inventario presenta il fondo di manifesti raccolti dall’ADES (Associazione documentazione esperienze sindacali), composto di 237 unità semplici e complesse, per un arco cronologico che va dal 1967 al 1997.
La notevole raccolta comprende  manifesti suddivisi nelle sezioni “Partiti e movimenti politici, gruppi di impegno politico”, “Movimento cooperativo”, “Mondo cattolico e associazionismo”, “Gruppi, associazioni, enti locali, università e scuole”.

Archivio Democrazia cristiana. Segreteria regionale piemontese. Inventario, a cura di V. Mosca e D. Siccardi, Fondazione Donat-Cattin, Torino 2004
L’inventario presenta l’Archivio della Segreteria regionale piemontese della DC, composto di 534 unità archivistiche complesse, per un arco cronologico che va dal 1946 al 1993.
L’attività e l’organizzazione della Segreteria, in particolare a partire dallo stabilimento nella sua sede definitiva di via Andrea Doria 9 a Torino nella primavera del 1970, sono testimoniate dalla documentazione relativa a tesseramento, propaganda, elezioni, attività di Comitato e Direzione, Movimento Femminile e Giovanile.
L’inventario è introdotto dal contributo di Walter E. Crivellin “La Dc a Torino negli anni Settanta. Prime indicazioni di ricerca”

Fondo Carlo Trabucco. Inventario, a cura di V. Mosca e D. Siccardi, Fondazione Donat-Cattin, Torino 2004
L’inventario presenta l’archivio personale del giornalista e scrittore Carlo Trabucco (1898-1979), composto di 292 unità archivistiche complesse, per un arco cronologico che va dal 1921 al 1979.
L’archivio è degno di interesse e può presentare spunti inediti per lo studioso perché rispecchia i poliedrici interessi di un personaggio che ha vissuto tutte le sue attività, di giornalista, scrittore, uomo politico e amministratore, in area cattolica. In particolare va ricordato per la sua attività giornalistica in ambito piemontese e nazionale, e per l’attività teatrale, soprattutto per il ruolo svolto nella fondazione del Piccolo Teatro della Città di Torino e nel Consiglio amministrativo del Teatro Stabile. Costituiscono poi un documento di notevole interesse i suoi diari che coprono un arco di tempo che va dal 1944 al 1974, e la corrispondenza con i principali rappresentanti della vita pubblica - politica, letteraria e teatrale - di anni cruciali per la recente storia torinese e nazionale.

Fondo Alessandro Favero. Inventario, a cura di V. Mosca e D. Siccardi, Fondazione Donat-Cattin, Torino 2004
L’inventario presenta l’archivio personale di Alessandro Favero (1890-1934), composto di 117 unità archivistiche semplici e complesse (1500 documenti), per un arco cronologico che va dal 1901 al 1936.
Favero, esponente del mondo cattolico d'inizio secolo, nella sua veste di filosofo, scrittore e giornalista, si occupa prevalentemente di temi quali la pace internazionale, l'ecumenismo e, più in generale la storia del movimento cattolico, specie nella fase della polemica modernista.
Il suo archivio riveste un particolare interesse per il ricco carteggio con vari esponenti di ambienti religiosi e culturali del primo Novecento, quali Attilio Begey, Tancredi Canonico, Enrico Bignami, Ugo Janni, Antonio Fogazzaro, Francesco Ruffini, Giovanni Semeria, Angelo Tasca, Umberto Zanotti-Bianco.
In appendice all’inventario il contributo di Alessandro Zussini “Alessandro Favero: una solitaria incrollabile coerenza” con una selezione di documenti.

Archivio Partito Popolare. Segreteria regionale, Comitato provinciale torinese, Comitato cittadino torinese. Inventario, a cura di V. Mosca, Fondazione Donat-Cattin, Torino 2006
L’inventario presenta le carte prodotte dalla Segreteria del Comitato regionale piemontese e dei Comitati provinciale e cittadino torinese del Partito, nella sede istituzionale di via Stampatori 6 in Torino. L’Archivio è composto di 61 unità archivistiche complesse per un arco cronologico che va dal 1994 al 2004. Di particolare interesse i materiali relativi all’organizzazione interna e ai rapporti con la sede centrale, alle assemblee e congressi, alle elezioni.
All’archivio del Partito si unisce la descrizione del “Fondo Giuseppe Mainardi” nel quale Mainardi stesso ha raccolto i documenti relativi al suo incarico di tesoriere del Comitato cittadino di Torino del PPI dal 1998 al 2000.

I Fondi archivistici minori del Centro Studi per il giornalismo piemontese Carlo Trabucco. Inventario, a cura di V. Mosca e D. Siccardi, Fondazione Donat-Cattin, Torino 2006
La pubblicazione raccoglie gli inventari dei fondi archivistici di figure ed enti legati al movimento cattolico e alla pubblicistica di area cattolica, raccolti e conservati dal Centro Studi e nel 1996 depositati presso la Fondazione Donat-Cattin.
Vengono presentate le carte di Carlo Chiavazza, Giovanni Battista Marocco, Gian Marcello Vitrotto, Angelo Michelotti, e dell’UCSI (Unione Cattolica Stampa Italiana), della Direzione e del Comitato scientifico del Dizionario Storico del Movimento cattolico, della Sezione piemontese della Lega democratica, del Comitato civico zonale di Torino, e infine della Consulta diocesana per la pastorale della cultura.

Fondo Unione sindacale provinciale CISL Torino. Carte Mainardi. Inventario, a cura di V. Mosca e D. Siccardi, Fondazione Donat-Cattin, Torino 2006
L’inventario presenta le carte - 463 unità archivistiche semplici e complesse per un arco cronologico che va dal 1965 al 1983 - prodotte e conservate da Giuseppe Mainardi nel corso della sua attività presso l'Unione sindacale provinciale CISL di Torino.
Di notevole interesse il materiale che documenta la struttura e le attività interne al Sindacato, e temi e vertenze sindacali quali l'assetto del territorio, i problemi della casa per i lavoratori e quelli dell'equo canone.

Archivio Consorcasa nazionale Cenasca (Centro nazionale per lo sviluppo della cooperazione e dell'autogestione). Inventario, a cura di V. Mosca, Fondazione Donat-Cattin, Torino 2006
L'inventario presenta l'archivio del consorzio delle cooperative edilizie di area sindacale e testimonia la forte iniziativa per far nascere cooperative di edilizia abitativa e per acquisire finanziamenti agevolati.

Archivio Federazione italiana lavoratori trasporti e ausiliari del traffico (Filtat-Cisl). Federazione regionale piemontese. Inventario, a cura di V. Mosca, Fondazione Donat-Cattin, Torino 2006
L'inventario descrive la documentazione della categoria che organizza i lavoratori dei servizi e delle cooperative collegati ai trasporti. Di particolare significato la documentazione del periodico edito dalla Filtat "Stiamo insieme - Solidarietà".

Archivio Centro sviluppo cooperazione autogestita (Cescoa). Cenasca-CISL Piemonte. Inventario, a cura di V. Mosca, Fondazione Donat-Cattin, Torino 2006
L'inventario presenta l'archivio del Centro sorto nle 1983 con l'obiettivo di "contribuire alla realizzazione delle finalità che il movimento sindacale dei lavoratori si è dato in ordine allo sviluppo dell'esperienza cooperativistica ed al consolidamento delle attività del lavoro autogestito, attraverso la forma della cooperativa".